Mount Bromo
Mount Bromo Mount Bromo Mount Bromo Mount Bromo Mount Bromo Mount Bromo
Propriétaire de ce lieu ?

Connectez-vous pour modifier vos informations et accédez à vos statistiques détaillées.

Accédez à votre espace
La communauté mapstr
Enregistré par

141 utilisateurs

#Tags souvent utilisés
#Nature #Volcan #Visit #Visite #Tourisme
Ce qu'en disent les utilisateurs

"l panorama del Gunung Bromo è veramente indimenticabile. A colpire non è tanto la montagna in sé, quanto il maestoso scenario in cui è immersa, con le dimensioni colossali del cratere del Tengger, la bellezza soprannaturale del paesaggio e la suggestiva luce d’alta quota che colmeranno la vostra mente di tranquillità, anche solo per un attimo. Quasi tutte le escursioni vengono organizzate in modo da consentire ai viaggiatori di ammirare la montagna al sorgere del sole, nel momento in cui il cratere è pervaso da un’atmosfera eterea e i colori sono più intensi. In ogni caso, nella stagione secca (da giugno a settembre) la visibilità è buona per tutto l’arco della giornata, anche se le pendici situate sotto Cemoro Lawang potrebbero essere avvolte dalla foschia. Arrivando più tardi, è possibile evitare le folle di turisti presenti all’alba, soprattutto nei periodi di vacanza. Nella stagione delle piogge, all’alba il cielo è spesso limpido e lu noso, ma tenete presente che può rannuvolarsi velocemente. Il vulcano può essere raggiunto da Cemoro Lawang con una breve e piacevole passeggiata. Il ‘sentiero’ scende per 3 km (40 min) lungo la parete del cratere e attraverso l’inquietante Laotian Pasir (Mare di Sabbia), fino alle pendici del Gunung Bromo. Di giorno gli indicatori di pietra bianca che segnalano il percorso sono facili da seguire, ma con il calare del buio rischiano di passare inosservati. Assicuratevi di salire verso il cono giusto (sul Gunung Bromo ci sono scalinate di pietra), perché alcuni escursionisti – disorientati dal buio – hanno tentato di scalare il vicino Gunung Batok. Se siete fortunati, sul bordo del cratere potreste incontrare gruppi di pellegrini venuti da Bali o da Java a pregare su una delle tre montagne più sacre della tradizione hindu e a fare offerte per ingraziarsi la benevolenza del vulcano e degli dèi. Dopo avere salito i 253 scalini, vi troverete di fronte alle viscere fumanti e sulfuree del vulcano. Da questo punto la vista spazia dal Laotian Pasir al bordo del cratere, arrivando fino al Gunung Batok e al tempio hindu situato alla sua base (che apre solo nei giorni propizi del calendario dei pellegrini). Per fortuna, a parte qualche venditore di souvenir, in questa zona non c’è traccia delle bancarelle kitsch che rovinano l’atmosfera di molte attrattive turistiche indonesiane; in compenso sull’orlo troverete cumuli di plastica (per favore, portate via le vostre bottiglie e rifiuti). Gli abitanti del posto potrebbero proporvi un giro a cavallo nel letto del cratere, ma in genere non sono troppo insistenti. Indipendentemente dal numero di visitatori, se camminate intorno al bordo del cono vulcanico, allontanandovi dal punto panoramico più importante riuscirete a godervi la spiritualità di questa vetta sacra Storia Nessuno può stupirsi del fatto che l’inquietante paesaggio del Gunung Bromo e dei vulcani vicini abbia ispirato un gran numero di miti e di leggende. Per esempio, si narra che il cratere del Tengger sia stato scavato con mezza noce di cocco da un orco perdutamente innamorato di una principessa. Il Gunung Bromo riveste un grande significato religioso per i tengger, una popolazione di religione hindu tuttora residente sul massiccio montuoso, che nel corso del XVI secolo si rifugiò sul vulcano per sfuggire alla diffusione dell’islam nel regno di Majapait. I tengger credono che un tempo il Gunung Bromo appartenesse al re Joko Seger e alla regina Roro Anteng, i quali pregarono il dio del vulcano di concedere loro un erede. La divinità li accontentò con ben 25 figli, ma in cambio chiese loro di immolare su un rogo il più giovane, un bellissimo ragazzo di nome Dian Kusuma. La regina si rifiutò di mantenere la promessa, ma il giovane Dian si sacrificò ugualmente per salvare il regno"

@emanuele.brisciani

"Empiezas a subir bastante pronto así que toca madrugar. Pero una cosa, como te pillen nubes te vas arrepentir pero bien. Pensaras que eres un desgraciado de la vida y que te han timado. Nosotros lo vimos despejado así que de lujo. Hace bastante frío eso si. No seas parguelas y lleva una sudadera. "

@sboludaf

Autres lieux à voir autour
La meilleure expérience Mapstr est sur l'application mobile.
Enregistrez vos meilleures adresses, partagez les plus belles avec vos amis, découvrez les recommendations de vos magazines et influcenceurs préférés.